Analisi chimica

Conoscere con precisione la composizione chimica di un materiale, è fondamentale per garantire la qualità e la sicurezza del prodotto finito e al tempo stesso salvaguardare ambiente e salute dei consumatori, certificandone ad esempio l’assenza di sostanze proibite dalle normative nazionali e internazionali (cromo esavalente, formaldeide, fenoli, ftalati, coloranti azoici, etc.).analisi e prove su materiali polimerici

Per le nostre analisi e prove su materiali polimerici Principali tecniche e strumenti presenti in laboratorio:

  • Spettrometria ICP-OES abbinata al Mineralizzatore a microonde. Consente di determinare un numero considerevole di elementi chimici e in particolare il contenuto di metalli presenti, anche in tracce, su campioni solidi e liquidi di qualsiasi natura.

 

  • Determinatore C-S. Permette di definire il tenore di Carbonio e Zolfo di campioni metallici e non metallici quali cementi, ceramiche, ceneri etc..

 

  • Gascromatografia con Spettrometria di massa GC-MS. Viene utilizzata per la determinazione qualitativa e quantitativa di composti organici in campioni gassosi, liquidi o solidi. Consente di individuare ad esempio la presenza di additivi organici ed è inoltre impiegata per l’analisi di idrocarburi e solventi.

 

  • Cromatografia Liquida UHPLC-MS-UV e HPLC- DAD. Questa tecnica permette di separare miscele anche molto complesse, consentendo in tal modo la determinazione della composizione quantitativa e qualitativa di diversi materiali quali ad esempio polimeri, farmaci, pellami, ricercando all’interno degli stessi la presenza di determinate sostanze e/o additivi.